sabato 4 giugno 2011

Bufalo Bill

Ascoltando la canzone di De Gregori mi è venuta in mente la foto di questo cucciolotto randagio che avevo in un album del 2007, a cui ho dato il nome di Bufalo Bill...

...Il paese era molto giovane
i soldati a cavallo era la sua difesa,
il verde brillante della prateria,
dimostrava in maniera lampante, l'esistenza di Dio.
Del Dio che progetta la frontiera e costruisce la ferrovia.
A quel tempo io ero un ragazzo, che giocava a ramino e fischiava alle donne.
Credulone e romantico, con due baffi da uomo,
se avessi potuto scegliere tra la vita e la morte,
tra la vita e la morte, avrei scelto l'America...
Bufalo Bill, F. De Gregori, 1976



Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog